Impianti di lavaggio ad Alcool e Solvente

IMPIANTI DI LAVAGGIO A SOLVENTE PER METALLI

Dall’esperienza Firbimatic di quasi 50 anni di attività industriale, e grazie alla specializzazione nel settore del lavaggio di pezzi di meccanica di precisione e dei componenti aeronautici, i nostri impianti di lavaggio a solvente a circuito ermetico sono in grado di eseguire il trattamento di lavaggio, sgrassaggio e asciugatura completamente sotto vuoto.

Gli impianti a solvente per metalli sono predisposti per utilizzare, in assoluta sicurezza diverse tipologie di solventi:

Impianti ad alcool modificato e idrocarburi di classe A III

Scopri gli Impianti

Impianti di lavaggio a solventi clorurati

Scopri gli Impianti

Entrambi dispongono in modo vantaggioso del funzionamento ermetico sottovuoto, il quale assicura risultati di pulizia migliori anche su superfici complesse come l’interno di cavità e fori ciechi.

 

Camera: DCS660C Serial #: K660C-00765 Width: 3040 Height: 2008 Date: 21-06-2003 Time: 8:38:33 DCS6XX Image FW Ver: 3.2.3 TIFF Image Look: Product Antialiasing Filter: Installed Counter: [15274] Shutter: 1/125 Aperture: f-- ISO Speed: 100 Max Aperture: f2.8 Min Aperture: f32 Focal Length: 60 Exposure Mode: Manual (M) Meter Mode: Spot Drive Mode: Single Focus Mode: Manual (AF-M) Focus Point: Center Flash Mode: Normal Sync Compensation: +0.0 Flash Compensation: +0.0 Self Timer Time: 10s White balance: Preset (Flash) Time: 08:38:33.030Camera: DCS660C Serial #: K660C-00765 Width: 3040 Height: 2008 Date: 21-06-2003 Time: 8:38:33 DCS6XX Image FW Ver: 3.2.3 TIFF Image Look: Product Antialiasing Filter: Installed Counter: [15274] Shutter: 1/125 Aperture: f-- ISO Speed: 100 Max Aperture: f2.8 Min Aperture: f32 Focal Length: 60 Exposure Mode: Manual (M) Meter Mode: Spot Drive Mode: Single Focus Mode: Manual (AF-M) Focus Point: Center Flash Mode: Normal Sync Compensation: +0.0 Flash Compensation: +0.0 Self Timer Time: 10s White balance: Preset (Flash) Time: 08:38:33.030

 

LE FASI DEL CICLO DI LAVORO

DEGASAGGIO

Il preventivo degasaggio del solvente di lavaggio, che avviene prima dell’avvio del lavaggio vero e proprio, assicura l’assenza totale di bolle d’aria, favorendo quindi la penetrazione ed omogeneità del bagno di immersione.

ASCIUGATURA

Alla fine del ciclo, il nostro impianto di lavaggio a solvente passa alla fase di asciugatura, dove si riscontrano valori di vuoto inferiori a 2-5 mBar; da questo passaggio i pezzi escono completamente deodorati e senza alcun residuo di solvente che possa contaminare l’ambiente di lavoro.

Le particelle solide dello sporco, come le polveri, i trucioli e i Sali inorganici, sono efficacemente rimossi dall’azione meccanica del lavaggio combinata al movimento selezionato del cesto.

Gli eventuali strati di olio bruciato e di ulteriori contaminati solidi depositati sul componente (es: ossidi e paste di lappatura e lucidatura) necessitano invece dell’azione degli ultrasuoni, che si possono installare su richiesta nella maggioranza degli impianti a circuito chiuso.

DISTILLAZIONE

Distillatore per impianti lavametalliIl processo di distillazione, cuore del funzionamento a circuito chiuso degli impianti di lavaggio a solvente, si compone di due fasi distinte, permettendo una separazione totale tra solvente e oli, e distinguendosi per una presenza  trascurabile di solvente nei residui di distillazione.

Nel nostro processo la Distillazione continua del solvente, fase principale di distillazione, è alternata alla fase di Boil-down dell’olio contaminante.

Il Boil-down ha lo scopo di ridurre fino a valori inferiori all’1-2 percento il contenuto di solvente residuo nelle morchie, le quali saranno espulse automaticamente in una fase temporizzata (con controllo di temperatura).

L’operatore non viene MAI in contatto con il solvente in quanto tutte le operazioni di gestione di carico-scarico, di drenaggio e di pulizia dei filtri avvengono automaticamente.

 

IMPIANTI DI LAVAGGIO A SOLVENTE: I CONSUMI

Gli impianti di lavaggio a solvente presentano un consumo trascurabile di pochi litri l’anno, è necessario tuttavia rispettare le condizioni di utilizzo che seguono:

  1. Scegliere il corretto programma di trattamento; utilizzare cioè solamente i programmi pre-caricati nell’impianto dai nostri tecnici durante il collaudo ed avviamento produttivo.
  2. Effettuare una corretta gestione della distillazione del solvente; effettuando le fasi di distillazione secondo il carico di contaminante apportato, senza forzare manualmente la procedura di distillazione memorizzata.
  3. Fare regolarmente manutenzione e pulizia; è necessario rispettare le indicazioni operative e temporali indicate nel manuale d’uso e manutenzione.

 

IMPIANTI DI LAVAGGIO A SOLVENTE: PROGETTAZIONE

I nostri studi tecnici di progettazione sapranno presentare a ciascun cliente la proposta personalizzata più adatta per le proprie esigenze, valuteremo opportunamente le problematiche di lavaggio specifiche e presenteremo la configurazione dell’impianto a solvente più indicata per garantire il miglior risultato di pulizia.

Vuoi un preventivo?

Un consulente specializzato accoglierà la tua richiesta

Contattaci

LOGIC'A-02